22
Ago

Sistemi in PVC: non tutto è come sembra

Tra tutti i sistemi che offre il mercato, quelli in PVC sono in assoluto quelli che stanno registrando la più importante crescita. Merito della grande pubblicità che è stata fatta negli ultimi anni dai serramentisti e del prezzo basso che, di questi tempi, invoglia parecchio. Ma non è tutto oro quel che luccica e, il più delle volte, si ottiene in termini di qualità ciò per cui si paga.

Tanti sono i difetti dei sistemi in PVC che molti serramentisti non espongono. Ve ne diciamo qualcuno noi:

IL PROBLEMA UMIDITÀ
Il Pvc, rispetto agli altri materiali, ha delle performance piuttosto basse in merito al contrasto dell’umidità. È necessario areare per bene e di frequente gli ambienti se non ci si vuole ritrovare con degli aloni di muffa agli angoli del soffitto.

NON È FORTE COME SEMBRA
Parliamo, nello specifico, di resistenza alla flessione. Il Pvc è carente in materia, per questo spesso si inserisce un tubolare d’acciaio all’interno delle finestre che, comunque, non garantisce la tenuta del serramento in squadra.

IL TEMPO PRESENTA IL SUO CONTO
Si dice che il Pvc non abbia bisogno di una grossa manutenzione. È anche vero, però, che spesso le ante degli infissi in Pvc si rivelino problematiche nella chiusura. Se il vetro non è spessorato con cura, l’anta tenderà a cedere naturalmente a causa della scarsa resistenza alla flessione.

IL FATTORE “CHIMICO”
Questi serramenti sono realizzati con composti chimici. Tante sono state le rassicurazioni in materia ma resta il fatto che se tenete le finestre chiuse per un lungo periodo (ad esempio prima del trasferimento nella casa al mare) al ritorno noterete un odore sgradevole. Chimico, per l’appunto.