Tipi di apertura delle finestre: ecco una guida per sceglierle
08
Apr

Tipi di apertura delle finestre: ecco una guida per sceglierle

Acquistare dei nuovi infissi è una scelta indispensabile e intelligente per donare agli spazi un comfort abitativo ottimale, puntando sulla qualità dei materiali installati. Quando si decide di investire su nuovi serramenti, è sempre utile tenere conto di alcuni aspetti fondamentali, tra cui il materiale, il tipo di vetro e il tipo di apertura da scegliere.

Quest’ultimo aspetto deve essere tenuto ben in considerazione per poter garantire un’ottima organizzazione degli ambienti, tenendo conto degli spazi di cui si dispone, sfruttandoli al meglio.

Ecco, quindi, una guida sui diversi tipi di aperture degli infissi che il mercato offre:

  • Infissi con apertura a battente: è la classica tipologia di apertura in cui le ante possono essere aperte o verso l’esterno o verso l’interno, in base al tipo di montaggio. Nel caso di doppia anta, si può decidere di lasciar chiusa una e tenere aperta l’altra.
  • Infissi con apertura a ribalta (o a vasistas): è un’apertura consigliata nel caso di ambienti molto piccoli, in cui è necessario ottimizzare gli spazi. Infatti, il suo grande vantaggio è quello di aprirsi solo parzialmente, lasciando un’apertura nella parte superiore dell’infisso che consente il passaggio dell’aria e il ricircolo della stessa.
  • Infissi con apertura scorrevole in linea: la caratteristica principale di questa tipologia di apertura è che viene montata su dei binari paralleli, collocati sul telaio, che ne permettono il movimento. La scelta dell’apertura scorrevole in linea è ideale per le stanze non molto grandi in cui si vuole eliminare l’ingombro delle ante.
  • Infissi con apertura scorrevole a vasistas: questo tipo di apertura è utilizzata principalmente per gli scantinati al fine di garantire il passaggio di aria dalla parte superiore dell’infisso. Nel momento della sua apertura si può decidere di far scorrere l’anta mobile su un binario posto nella parte inferiore del telaio.
  • Infissi con apertura traslate scorrevole: è caratterizzata da due ante, di cui una è fissa. Quest’ultima è allineata a quella mobile e l’apertura può avvenire spostando l’anta verso l’interno e facendola scorrere verso quella fissa.
  • Infissi con apertura scorrevole a bilico: la scelta di questa tipologia di apertura è adatta per infissi di grandi dimensioni che non sono dotate di montante centrale. La particolarità di questa apertura è che può essere aperta facendola ruotare fino a un massimo di 180° su un asse in maniera verticale o orizzontale. Inoltre, il ricircolo dell’aria può avvenire in maniera semplice ed efficace.